Ca' Vandremin Calergi, il Casinò di Venezia

Home / Ca' Vandremin Calergi, il Casinò di Venezia

Casino VeneziaNell’edificio Vandremin Calergi, edificato nel XVI secolo da Mauro Condussi, trova sede dal 1946 il Casinò Municipale di Venezia.

Il più antico casinò nasce proprio a Venezia nel 1638; ma è dalla sede del Lido nata intorno agli anni ’30 che si sviluppa l’idea di progetto del Casinò nel Centro Storico, presso il palazzo rinascimentale Vandremin Calergi, che affaccia sul Canal Grande. Il più recente è la terza sede nata nel 1999 a Cà Noghera, prima sede di un Casinò con giochi americani.

Le sedi, infatti, sono tre: Cà Vendramin "Il salotto dei giochi classici" dove giocare ai tradizionali giochi con carte (Chemin de fer, Trente e quarante, Carribean stud poker, Black Jack) o alla roulettes;  Cà Noghera "Il meglio dei giochi americani"sulla terraferma, con slot machines e giochi americani, Casinò del Lido "La sede storica estiva". È possibile diventare soci compilando un modulo direttamente sul sito internet ed ottenuta la card è possibile usufruire di diversi servizi, sconti e ingressi facilitati.

Ca' Vandremin è un palazzo rinascimentale formato da un pianterreno, un piano nobile con ampio salone e altri tre saloni minori tutti arredati in stile secondo i proprietari che man mano sono succeduti.
L'accesso è dal Canal Grande nel sestiere di Cannaregio.
Oggi alcune sale del mezzanino (abitato da Wagner) sono adibite a museo a ricordo del musicista compositore. Altre stanze del mezzanino invece ospitano la collezione (partiture, lettere, quadri, litografie ecc) che Josef Lienhart, presidente delle associazioni internazionali su Wagner, ha ceduto al museo.

 

La storia

Ca' Vendramin Calergi è uno dei palazzi veneziani che più esprimono il Rinascimento a Venezia.
Progettato da Mauro Codussi, fu completato all'inizio del XVI secolo.
La storia della proprietà del palazzo è molto lunga: in principio apparteneva alla famiglia Loredan, in seguito ad una famiglia di origine greca, i Calergi ed in seguito alla famiglia Vendramin.
A metà Ottocento, il palazzo fu venduto alla duchessa di Berry (nipote dell'imperatore asburgico Leopoldo II e nuora di re Carlo X di Francia).
In seguito la stessa duchessa fu costretta a mettere in liquidazione il palazzo ed all'asta molte delle opere contenute.
Con la morte della duchessa, il palazzo fu sede dei duchi di Grazia e del conte de' Bardi.
Ed è in quest'ultimo periodo che Ca' Vendramin Calergi ospitò il noto compositore Richard Wagner che qui trascorse gli ultimi giorni di esistenza (1883).
Wagner amava moltissimo la città di Venezia, era un luogo senza tempo dove riusciva a trovare ispirazione per le sue opere.